Laboratorio creativo “Non sono da buttare”

Laboratorio creativo “Non sono da buttare”

Referente del laboratorio Prof.ssa Manetta Flaviana con la collaborazione della Prof.ssa Serra Simonetta

 L’argomento principale che si affronta nel laboratorio creativo “Non sono da buttare” è quello della raccolta differenziata. Si cerca di dimostrare agli alunni che anche i cosiddetti “rifiuti”, con un pò di fantasia e di impegno possono avere una nuova “vita”. I materiali che generalmente vengono buttati perché considerati inutili, bottiglie di plastica, di vetro, carta, cartone, ecc., anziché finire nei bidoni della spazzatura, possono avere una nuova funzione.Vengono realizzati oggetti quasi esclusivamente decorativi.

Lo scopo principale è quello di stimolare gli alunni ad un’attenta osservazione anche della natura che li circonda, fonte inesauribile di materiale da utilizzare come spunto per la realizzazione di elaborati grafici e di altro genere.Si tiene conto delle diversità, si cerca di strutturare il lavoro in modo adeguato alle potenzialità e alle abilità di ognuno, e dove necessario, si semplificano le prestazioni.In corso d’opera si individuano tra i ragazzi potenziali “tutor”, allo scopo di riuscire a sviluppare anche in quelli con maggiori difficoltà, adeguate competenze.

Le conoscenze e le abilità che gli studenti trasformeranno in competenze personali, offriranno un contributo di primaria importanza ai fini dell’integrazione delle nuove generazioni nella società contemporanea.L’attività di laboratorio è intesa come una modalità di apprendimento attivo e integrato, non solo nel senso di sviluppo di manualità tecnica, ma anche al fine di stimolare la creatività, il senso di responsabilità e la capacità organizzativa, rafforzando in ogni singolo individuo l’autostima.

    Link rapidi